Alessandro Pittin

Profilo

Data di nascita: 11.02.1990
Luogo di nascita: Tolmezzo (UD) Italy
Altezza: 166 cm | Peso: 59 Kg
Capelli: Biondi | Occhi: Azzurri
Colore preferito: Viola
Piatti preferiti: Pizza, Sacher Torte
Cantante/Gruppo Preferito: AC/DC
Libro Preferito: Open (Andre Agassi)

I primi passi sulla neve

Sono nato in una domenica di neve di febbraio e forse per questo motivo mi trovo così a mio agio durante l'inverno e amo la neve. Cresciuto in una famiglia appassionata di sport invernali ho messo per la prima volta gli sci ai piedi nel 1993 e fin da subito mi sono dimostrato spericolato ed indipendente.

La prima volta su un trampolino

L'esempio di mio fratello maggiore Riccardo mi ha portato a passare la maggior parte del tempo sulle piste di sci dello Zoncolan dove mi alleno ancora spesso. E proprio su queste piste è avvenuto il primo contatto con il salto con gli sci e con "Leo" De Crignis, che decise di trasmettere la sua passione per questo sport ad un gruppo di ragazzini particolarmente vivaci.

Dalle prime gare alla squadra nazionale

Sempre seguendo mio fratello e, questa volta, anche le orme di papà Stelio, ho deciso di mettere ai piedi gli sci da fondo e nel 1996 ho partecipato alle prime gare assieme agli amici e compagni di scuola per la società sportiva Aldo Moro, club di partenza di campioni come Manuela e Giorgio Di Centa. A circa 8 anni, su suggerimento di mio papà, è iniziata l'esperienza vera e propria con il salto con gli sci. Non immaginate quanta felicità provavo a saltare! All'inizio forse era un po' difficile ma poi crescendo è diventato sempre più bello e divertente. Dopo pochi anni è arrivata la convocazione in nazionale e ho dovuto scegliere tra lo sci di fondo e la combinata nordica... ma non è stata una scelta così difficile!

Tanti sport

Da ragazzo però non ho praticato solo sport legati alla neve ma anche atletica, ciclismo e corsa in montagna. E ho avuto la fortuna di essere premiato da tanti campioni.

Dai primi podi...

Il primo grande traguardo raggiunto è stata la convocazione alle Olimpiadi di Torino, nel 2006, dove ho avuto l'occasione di scendere in pista come primo atleta assoluto. Un po' come un'apertura dei Giochi che allora non faceva un grande effetto ma dopo alcuni anni è diventata una soddisfazione importante che ricorderò sempre. Nel 2008 sono arrivate le prime vittorie in AlpenCup e a fine stagione un oro e un bronzo ai Mondiali Junior e una vittoria in Coppa del Mondo B. Il 2009 è stata un'altra stagione in crescita con i primi piazzamenti nella top ten di Coppa del Mondo e un ottimo sesto posto ai Campionati del Mondo di Liberec. Ai Mondiali Junior la conferma con due ori individuali (negli ultimi 10 anni soltanto Petter Tande e Bjorn Kircheisen sono riusciti a fare doppietta) al penultimo anno di categoria. Il 2010 è stata la prima stagione completa in Coppa del Mondo e sono arrivati anche i primi podi con tre terzi posti tra dicembre e gennaio.

... Fino al bronzo olimpico

A febbraio siamo partiti per Vancouver, la mia seconda esperienza olimpica, e che esperienza! Un bronzo davvero inaspettato e per questo ancora più bello.

La scorsa stagione invece è stata difficile e al di sotto delle mie aspettative, ma proprio per questo tornare tra i migliori è stato emozionante! La cosa più importante che ho capito l'anno scorso è che comunque vada, bisogna divertirsi. Da allora lo sto facendo sempre e spero vi stiate divertendo anche voi...

  • Tweeter
  • Facebook